Che anniversario è senza di te?
Cosa sono io senza di te? Poco più di “poco”.
Cosa mi hai donato? ” Tutto”.

Mi hai insegnato l’amore coniugale che vince il tempo, la normalità, la morte.
Mi hai donato quattro figli unici, veri, spontanei, semplici, portatori di valori fondati sulla “roccia” del Vangelo.
Mi hai insegnato il tempo dell’attesa nella fermezza, nella costanza, nei principi irrinunciabili della famiglia contro ed oltre la mentalità del nostro tempo.

In me, il desideri di raggiungerti con la certezza che ogni giorno che passa è un giorno in meno.
Il progetto di Nostro Signore su di me è per una attesa lunga o breve, non importa: la “vetta” del mio cammino in salita, sei “tu”. Non chiedo altro.

Ti amo…………. per sempre, Silvia.

 

Autore: Giorgio Crespi

2013-08-06T16:40:57+00:00

Scrivi un commento

10 − otto =