Silvia,
perché sei volata via?
Perché mi hai lasciato solo a camminare per le strade o a scrivere su un foglio bianco parole che non sono mie?
Perché posso guardarti solo su una carta fotografica o dirti ‘ti amo’ senza avere una risposta?
Perché la mia mano cerca la tua nel vuoto o mi prende la sensazione di una tristezza infinita, senza che la tua voce mi consoli?
Perché sei volata via prima di me…ed ora mi stai aspettando.

Autore: Giorgio Crespi

2013-07-30T16:26:32+00:00

Scrivi un commento

uno + venti =